Monete moderne e contemporanee

Piastra Ferdinando II Borbone

Quella curiosa piastra di Ferdinando II

(di Realino Santone). Collezionisti e studiosi conoscono numerose varianti delle piastre di Ferdinando II di Borbone coniate fra il 1830 e il 1859. Un esemplare battuto dalla zecca di Napoli nel 1856 reca però una particolarità che la rende quasi unica. Sul diritto compare correttamente il profilo barbuto del sovrano, in età matura, con la…

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO


Carlo V, apertura doppia di Milano

Un po’ spagnola, un po’ austriaca la Doppia di Milano

Nel Cinquecento la monetazione dei nuovi stati europei cambia radicalmente rispetto al passato. A influenzare le nuove tendenze contribuirono l’introduzione di macchinari per la produzione in serie e l’inarrestabile flusso di oro e argento proveniente dal continente americano. Anche lo stile cambiò. Nel Medioevo il ritratto del monarca era quasi sempre frontale e il volto…


TRA NUMISMATICA E GEOMETRIA,
“IL VALORE SEGRETO DELLA FORMA” 

(di Roberto Ganganelli) | Quando, attorno alla metà del XVII secolo, furono introdotti i primi macchinari per la coniazione in grande serie, uno dei miglioramenti che essi apportarono fu la regolarizzazione della forma delle monete che, al contrario di quanto avveniva con la battitura a martello, grazie a fustellatrici e torchi a vite risultavano perfettamente…



DOSSIER SPECIALE: SIR ISAAC NEWTON,
UNO SCIENZIATO ALLA ROYAL MINT 

(di Roberto Ganganelli) | Isaac Newton nacque il giorno di Natale del 1642 nel villaggio inglese di Woolsthorpe (Lincolnshire). Era un neonato piuttosto gracile, al punto che si temette seriamente per la sua sopravvivenza ma, a dispetto di ciò, visse fino ad ottantacinque anni, traguardo eccezionale per un uomo della sua epoca. In modo simile,…


E’ UNICO E INEDITO: UN MARENGO
A SPECCHIO
DEL REGNO DI SARDEGNA 

(di Antonio Castellani) | Scrive Andrea Del Pup nel suo interessante saggio del 2015 dedicato a “Tecniche ed errori di coniazione”: “Le monete con battitura a specchio (più comunemente conosciute con il termine inglese ‘brockage’) sono forse tra gli errori di coniazione più affascinanti e tra i più desiderati dai collezionisti”. Nello specifico, quando una…





LE MONETE E LA RIVOLUZIONE D’OTTOBRE:
DAI FASTI DEL GIUBILEO ALL’OBLIO DEL CENTENARIO 

(di Roberto Ganganelli) | Correva l’anno 1967 – e da allora è trascorso mezzo secolo – dai giorni in cui l’Unione Sovietica retta da Leonid Breznev ordinava alla zecca Goznak di Leningrado di realizzare, in occasione del giubileo della Rivoluzione d’Ottobre culminata nei fatti del 25-26 ottobre del 1917, quella che fu la prima serie…


DOSSIER SPECIALE: TRE INEDITE E MISTERIOSE
LAMINE INCUSE DA L. 1,60 DEL BLOCCO DI VENEZIA 

(di Marco Rinaldi) | In seguito al Trattato di Presburgo firmato tra Francia e Austria il 28 dicembre 1805, dopo la battaglia di Austerlitz, la città di Venezia passa sotto il dominio napoleonico ed entra a far parte del Regno d’Italia. La città lagunare, che dopo il Trattato di Campoformido aveva vissuto quasi otto anni…


OTTO ANELLI PER 3 CAVALLI:
UNA VARIANTE INEDITA DI FILIPPO III

(di Adriano Talamelli e Realino Santone) | Risale al periodo vicereale spagnolo della ricca storia monetaria napoletana la monetina che presentiamo in questa sede: un interessante 3 cavalli risalente al periodo di re Filippo III, 1598-1621. La particolarità dell’esemplare sta nel fatto di presentare al dritto – pur molto consunto – otto evidenti cerchietti disposti…


“PRINCIPE DELLE MILIZIE CELESTI”:
L’ARCANGELO MICHELE NELLA MONETAZIONE

(di Luciano Giannoni) | Il culto di san Michele presenta una vasta diffusione in Europa già a partire dalla fine del V secolo, quando viene costruita una prima struttura all’interno della grotta dell’apparizione dell’arcangelo a Monte Sant’Angelo sul Gargano. Al 588 si data invece la realizzazione del suggestivo convento sull’isolotto irlandese Skellig Michael – in…


UN UNICUM NUMISMATICO TRA I CAPOLAVORI PANDOLFINI: LA QUADRUPLA FIORENTINA DEL 1591 

(articolo sponsorizzato da Pandolfini Aste) | Non è passato molto tempo da quando il Dipartimento Monete e Medaglie di Pandolfini Aste, forte della convinzione che il collezionismo numismatico e medaglistico ad alto livello possa dare un contributo positivo e incisivo al settore delle vendite pubbliche e al mercato dell’arte, ha proposto per la prima volta…


DOSSIER SPECIALE: “SPICCIOLI DI PARADISO”.
LA PORTA SANTA IN MONETA, TRA FEDE E PROPAGANDA

(di Roberto Ganganelli) | L’Anno Santo della Misericordia ha portato, fra le altre iniziative editoriali, alla pubblicazione di un volume dal titolo “La Porta Santa tra storia, medaglie e modernità”. Un’opera edita da Editalia e firmata da Giancarlo Alteri, Vittorio Lanzani e Lucetta Scaraffia che, oltre ad essere una tipica “edizione di pregio” rappresenta un…