Monete moderne e contemporanee

E’ UNICO E INEDITO: UN MARENGO
A SPECCHIO
DEL REGNO DI SARDEGNA 

(di Antonio Castellani) | Scrive Andrea Del Pup nel suo interessante saggio del 2015 dedicato a “Tecniche ed errori di coniazione”: “Le monete con battitura a specchio (più comunemente conosciute con il termine inglese ‘brockage’) sono forse tra gli errori di coniazione più affascinanti e tra i più desiderati dai collezionisti”. Nello specifico, quando una…

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO




LE MONETE E LA RIVOLUZIONE D’OTTOBRE:
DAI FASTI DEL GIUBILEO ALL’OBLIO DEL CENTENARIO 

(di Roberto Ganganelli) | Correva l’anno 1967 – e da allora è trascorso mezzo secolo – dai giorni in cui l’Unione Sovietica retta da Leonid Breznev ordinava alla zecca Goznak di Leningrado di realizzare, in occasione del giubileo della Rivoluzione d’Ottobre culminata nei fatti del 25-26 ottobre del 1917, quella che fu la prima serie…


DOSSIER SPECIALE: TRE INEDITE E MISTERIOSE
LAMINE INCUSE DA L. 1,60 DEL BLOCCO DI VENEZIA 

(di Marco Rinaldi) | In seguito al Trattato di Presburgo firmato tra Francia e Austria il 28 dicembre 1805, dopo la battaglia di Austerlitz, la città di Venezia passa sotto il dominio napoleonico ed entra a far parte del Regno d’Italia. La città lagunare, che dopo il Trattato di Campoformido aveva vissuto quasi otto anni…


OTTO ANELLI PER 3 CAVALLI:
UNA VARIANTE INEDITA DI FILIPPO III

(di Adriano Talamelli e Realino Santone) | Risale al periodo vicereale spagnolo della ricca storia monetaria napoletana la monetina che presentiamo in questa sede: un interessante 3 cavalli risalente al periodo di re Filippo III, 1598-1621. La particolarità dell’esemplare sta nel fatto di presentare al dritto – pur molto consunto – otto evidenti cerchietti disposti…


“PRINCIPE DELLE MILIZIE CELESTI”:
L’ARCANGELO MICHELE NELLA MONETAZIONE

(di Luciano Giannoni) | Il culto di san Michele presenta una vasta diffusione in Europa già a partire dalla fine del V secolo, quando viene costruita una prima struttura all’interno della grotta dell’apparizione dell’arcangelo a Monte Sant’Angelo sul Gargano. Al 588 si data invece la realizzazione del suggestivo convento sull’isolotto irlandese Skellig Michael – in…


UN UNICUM NUMISMATICO TRA I CAPOLAVORI PANDOLFINI: LA QUADRUPLA FIORENTINA DEL 1591 

(articolo sponsorizzato da Pandolfini Aste) | Non è passato molto tempo da quando il Dipartimento Monete e Medaglie di Pandolfini Aste, forte della convinzione che il collezionismo numismatico e medaglistico ad alto livello possa dare un contributo positivo e incisivo al settore delle vendite pubbliche e al mercato dell’arte, ha proposto per la prima volta…


DOSSIER SPECIALE: “SPICCIOLI DI PARADISO”.
LA PORTA SANTA IN MONETA, TRA FEDE E PROPAGANDA

(di Roberto Ganganelli) | L’Anno Santo della Misericordia ha portato, fra le altre iniziative editoriali, alla pubblicazione di un volume dal titolo “La Porta Santa tra storia, medaglie e modernità”. Un’opera edita da Editalia e firmata da Giancarlo Alteri, Vittorio Lanzani e Lucetta Scaraffia che, oltre ad essere una tipica “edizione di pregio” rappresenta un…


UN’INTERESSANTE FALSIFICAZIONE D’EPOCA
DELLA TRILLINA MILANESE DI FRANCESCO I

(di Antonio Rimoldi) | La moneta falsa ha origine con quella buona. O, meglio, la moneta falsa viene prodotta non appena è possibile mettere le mani su un pezzo genuino da usare come prototipo. Ma cosa falsificare? Possibilmente una moneta di valore non troppo elevato – e quindi controllata – ma nemmeno troppo basso, in…


Teche GdN: ESPERIMENTI PER LE PRIME MONETE
DEL REGNO, I 10 CENTESIMI “COLLO LUNGO”

(di Michele Cappellari, Matteo Rongo e Giovanni Battista Vigna | dal “GdN” n. 22 di novembre 2013, pp. 26-35) | Il cosiddetto 10 centesimi esperimento “collo lungo” rappresenta da anni motivo di contesa tra i numismatici. Si tratta di una coniazione interessante, collocata in un particolare momento storico, immediatamente successivo alla nascita del Regno d’Italia…




CONTRAFFAZIONE? E CHI LO DICE?
QUESTO E’ UN LUIGINO DI TORRIGLIA! 

(di Maurice Cammarano) | Il recente acquisto di questa rara moneta merita la sua presentazione anche perché, a mio parere, è la prima volta che compare sul mercato numismatico una contraffazione di un luigino di Dombes “dichiaratamente” battuto dalla zecca di Torriglia. Mi rendo conto che parlare di “contraffazione dichiaratamente battuta” da una zecca, potrebbe…


DOSSIER SPECIALE: IL GENIO DI GASPARE MOLA
E LE MEDAGLIE DI PAPA URBANO VIII | 2

(di Eleonora Giampiccolo | Da “Historia Mundi” n. 6, 2017, pp. 38-63 | seconda parte) | Già subito dopo l’indizione del Giubileo, nel giugno 1624, Urbano VIII aveva incaricato Gian Lorenzo Bernini, all’epoca ventiseienne, di realizzare un ciborio fisso sopra l’altare della Basilica Vaticana. Il compito non era certo dei più semplici perché egli avrebbe…