Monete antiche e medievali


IL DENARIO DI MANLIO FONTEIO: PROBLEMI DI IDENTIFICAZIONE ICONOGRAFICA

(di Elisa Sixt) | Rimane ancora avvolta nel mistero l’effigie rappresentata sulla serie di denari repubblicani romani fatta coniare da Manlio Fonteio nell’anno 85 a.C. Sul dritto compare una testa laureata rivolta verso destra, con capelli a riccioli cadenti anche sul collo. In corrispondenza della nuca dietro la scritta Mn. Fontei. Cf, una folgore sotto…



LA “MONETA AVGVSTI” E IL BRONZO DI DOMIZIANO

(di Gabriele Lepri) | Nell’anno 84 d.C. comparve nel contesto iconografico della zecca di Roma un nuovo rovescio che fu impresso fino alla fine del regno di Domiziano solamente su monete bronzee, mostrando la legenda MONETA AVGVST[i] e la raffigurazione della personificazione divina della zecca, in piedi, mentre sostiene una bilancia e una cornucopia, simboli…


I CASTRUCCINI DI LUCCA, MONETE “PER DISPETTO”

(di Magdi Nassar) | Castruccio degli Antelminelli, detto “Castracani”, fu un condottiero ghibellino precursore della potenza signorile che verrà affermandosi durante la seconda metà del XIV secolo prendendo prepotentemente il posto delle repubbliche e dei liberi comuni. Castruccio nacque il 29 marzo 1281 a Lucca, dove visse fino al 1300, quando fu cacciato dai neri…


QUELLA COMETA SULLE MONETE DI COMMODO E PERTINACE

(di Gabriele Lepri) | Le monete antiche a volte ci mostrano delle raffigurazioni, o dei particolari di esse, che per noi osservatori moderni è difficile interpretarle correttamente a causa del profondo mutamento di quel sostrato culturale che decodifica l’immaginario collettivo quotidiano. Fra queste rientra a pieno titolo anche la raffigurazione di un globo con diversi piccoli…