Santa Maria del Fiore risplende sull’argento italiano

Dopo il Duomo di Milano, riprodotto sulla moneta da 10 euro, ecco la nuova moneta della serie dedicata alle bellezze dell’Italia delle Arti.

È dedicata a uno dei monumenti artistici più famosi al mondo, la cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze, la moneta d’argento da 5 euro emessa lo scorso 18 ottobre. La moneta, realizzata in versione proof e appartenente alla serie Italia delle Arti, raffigura sul dritto la cupola realizzata da Filippo Brunelleschi e, in secondo piano, la planimetria del trifoglio delle tribune. Sul rovescio la forma geometrica ottagonale ispirata al timpano della cupola delimita il dettaglio dei Putti danzanti della cantoria di Luca della Robbia (oggi conservata nel Museo dell’Opera del Duomo di Firenze).

Emessa in una tiratura di 4.000 esemplari, la moneta ha un diametro di 32 mm, peso di 18 g e bordo con godronatura spessa continua.

La cerimonia di presentazione si è svolta il 31 ottobre alla presenza di Lorenzo Luchetti, direttore dell’Opera di Santa Maria del Fiore, Matteo Taglienti, responsabile filiera Zecca e patrimonio storico-artistico del Poligrafico e Zecca dello Stato e dell’autrice della moneta Annalisa Masini, artista incisore della Zecca di Roma.

“L’Opera di Santa Maria del Fiore – ha affermato Lorenzo Luchetti – è onorata che il Poligrafico e Zecca dello Stato abbia deciso di coniare una moneta in argento celebrativa dedicata alla Cattedrale di Firenze dove è rappresentata anche la Cupola del Brunelleschi. Quale occasione migliore per ricordare che l’anno prossimo celebreremo i 600 anni dall’inizio della costruzione di questo straordinario monumento, unico al mondo”.

“Siamo lieti di aver contribuito, con la realizzazione di questa moneta, alla celebrazione di uno dei capolavori più amati del nostro patrimonio artistico, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore – ha dichiarato Matteo Taglienti. Il Poligrafico – ha aggiunto – da sempre promuove e veicola la tradizione artistica e culturale attraverso la maestria e le pregiate produzioni degli artisti incisori della Zecca dello Stato, autori di opere ammirate e apprezzate per l’elevata cura del dettaglio, per le raffinate tecniche di incisione e per il tratto di originalità che le contraddistingue. Tramandare questo patrimonio attraverso l’arte numismatica costituisce un importante contributo alle ricchezze artistiche e culturali del nostro Paese”.

Il  video dedicato alla realizzazione della moneta:

Consulta il programma delle emissioni italiane del 2019.